Matches

Il ruggito della Pantera: Pisa è vinta

domenica, 25 febbraio 2018, 18:37

di diego checchi

Che gioia! La Lucchese, dopo 13 anni, ha vinto il derby a Pisa e lo ha fatto grazie ad un gran tiro di Cecchini. Quello che ci è piaciuto di più della partita di oggi è stato che i rossoneri hanno giocato da squadra, e contro i nerazzurri di Pazienza si è visto un complesso unito che ha lottato dal primo al novantesimo senza farsi mai schiacciare nella propria area ed anzi ha cercato di giocare. Dopo oltre 3 mesi la Lucchese è stata ripagata dai tanti sacrifici di questo periodo con un grande risultato, che può davvero segnare una svolta. Contro il Pisa “grandi firme”, la Lucchese ha dimostrato coraggio, caparbietà e soprattutto ha cercato di imporre il proprio gioco.

Rispetto alle indicazioni della vigilia, mister Lopez ha lasciato fuori Shekiladze inerendo Damiani, praticando così un classico 3-5-2. Nel corso della partita non ha voluto cambiare nessuno e solo all’ultimo ha inserito Baroni quando il Pisa ha inserito un attaccante in più per tentare gli ultimi assalti all’arma bianca. Attenzione però, la Lucchese non ha praticamente mai sofferto ed anzi ha costretto il Pisa a rallentare il proprio gioco e negandogli o varchi per andare in porta. Bisogna fare i complimenti, oltre alla squadra che è stata statuaria sotto ogni profilo, anche al pubblico rossonero, che si è fatto sentire alla grande in uno stadio pieno zeppo di tifosi pisani. La Lucchese che doveva essere soltanto una vittima sacrificale ha dimostrato invece tutt’altro tirando fuori gli artigli della vecchia pantera, portando a casa 3 punti d’oro che saranno ricordati a lungo ed entreranno nella storia rossonera. Dobbiamo ringraziare Lopez e i suoi ragazzi per averci fatto vivere un pomeriggio indimentiabile.

Andando alla cronaca della partita, bisogna dire che il Pisa ha avuto la prima palla gol al 13’ con Negro, che dopo essersi accentrato ha scagliato un tiro dal limite che però è terminato di poco a lato. Nella ripresa, la Lucchese è passata in vantaggio dopo 8’ quando Cecchiniaggio dopo 8 mllssata in vantaggio all'cato di smistare il gioco dimostrando grande maturità nono ha chiuso un inserimento dalla sinistra con un diagonale al volo che non ha lasciato scampo al numero uno nerazzurro. I padroni di casa hanno reagito immediatamente con un tiro di Gucher che Albertoni è riuscito a deviare in angolo ma non sono più riusciti a ribaltare il risultato

Pisa – Lucchese 0 – 1

Pisa: 32 Voltolini, 3 Filippini, 4 Lisuzzo, 6 Sabotic, 7 Mannini, 10 Di Quinzio (31’ st 18 Setola), 17 Giannone (40’ st 16 Sainz Maza), 19 Izzillo (11’ st 8 Maltese), 26 Masucci (31’ st 23 Eusepi), 27 Gucher, 29 Negro (11’ st 9 Ferrante). A disposizione: 1 Reinholds, 22 Petkovic, 21 Cagnano, 30 De Vitis, 31 Balduini. Allenatore: Pazienza.

Lucchese: 22 Albertoni, 3 Cecchini, 4 Arrigoni, 6 Capuano, 10 Fanucchi, 19 Espeche, 21 Damiani, 23 Bortolussi (42’ st 13 Baroni), 25 Bertoncini, 32 Russu, 33 Buratto. A disposizione: 1 Di Masi, 2 Tavanti, 5 Dell’Amico, 8 Mingazzini, 9 Del Sante, 11 Palumbo, 14 Razzanelli, 15 Nolè, 17 Shekiladze, 20 Russo, 24 Parker. Allenatore: Lopez.

Arbitro: Sig. Prontera di Bologna.

Assistenti: Sig. Michieli e Sig. Sartori di Padova.

Note. Ammoniti: 15’ st Bertoncini (L), 24’ st Albertoni (L). Angoli: 11 - 2

Reti: 8’ st Cecchini (L).


Altri articoli in Matches


domenica, 16 dicembre 2018, 17:14

Chi fa gol ha sempre ragione

La Lucchese cede per 1-0 a Piacenza contro la nuova capoclassifica, getta al vento, complice un grande Fumagalli, numerose palle gol e regala in apertura il gol partita a Nicco. Jovanovic, Bortolussi e De Feo vicini al pari. Commento, tabellino e foto


giovedì, 13 dicembre 2018, 18:18

Lucchese-Pro Vercelli, 1-1 Punto guadagnato

Un punto per i rossoneri che al Porta Elisa non riescono ad andare oltre il pari contro la temibile Pro Vercelli. Subito in svantaggio di una rete, i ragazzi di mister Favarin agguantano gli avversari con un gol di Bortolussi, ma non trovano poi la zampata vincente



domenica, 9 dicembre 2018, 17:47

All'inferno e ritorno

I rossoneri fanno 2-2 a Novara, dopo aver subito la spinta dei padroni di casa per una larga parte del match. Sotto di due gol, gli uomini di Favarin trovano la forza di reagire e centrano il pari quando tutto sembrava ormai irrimediabilmente perduto. Commento, tabellino e foto


domenica, 2 dicembre 2018, 18:28

Per il rotto della cuffia

I rossoneri fanno 1-1 con l'Olbia al Porta Elisa al termine di una gara modesta con poche, pochissime occasioni da gol: a salvare il risultato ci pensa il solito De Feo in pieno recupero. Commento, tabellino e foto