Galleria Rossonera

Russu, l'ex di turno: "Arzachena, squadra ostica e scorbutica"

giovedì, 5 aprile 2018, 18:31

Marco Russu si confessa a due giorni dal match contro la sua ex squadra cioè l'Arzachena. Parla delle due giornate di squalifica, di come si trova a Lucca e del momento che sta attraversando la squadra rossonera. Un intervista a tutto tondo che permette di conoscere anche l'uomo oltre al giocatore. "Due giornate di squalifica sinceramente non me le aspettavo. È vero c'è stata la mia reazione ma ripeto due giornate mi sono sembrate eccessive".

Sabato rientrerà a disposizione proprio contro l'Arzachena, che esperienza è stata la sua con la squadra allenata da mister Giorico? 

"È stata un esperienza negativa perché ho giocato soltanto due partite e questo per scelta tecnica. Con mister Giorico i giovani fanno a trovare spazio. C'è stata a gennaio la possibilità di venire a Lucca ed io l'ho volta al volo. Voglio però sottolineare che con i compagni in biancoverde mi sono trovato bene ed ancora oggi sento qualcuno di loro per telefono e sabato sarà l'occasione di vederli e salutarli".  

Che tipo di squadra è l'Arzachena? 

"È una squadra scorbutica e di esperienza. Verranno a Lucca a fare la loro partita. Il mister non dà mai riferimento agli avversari. L'ultima partita hanno giocato con il 4-1-4-1 modulo che non avevano mai provato ma mister Giorico preferisce giocare con il 4-3-1-2 con Curcio alle spalle delle due punte. A proposito di Curcio credo che sia la sorpresa di questa stagione". 

Come si è trovato qui a Lucca? 

"È un'esperienza per il momento positiva. Ho già giocato dieci partite e mister Lopez in qualità di ex difensore mi ha aiutato molto a migliorare la fase difensiva. Mi sono trovato benissimo sia con la squadra che con lo staff e mi trovo bene in città. Adesso bisogna giocare tutte le partite che mancano con l'obbiettivo di vincerle chiaramente giocandone una alla volta. Credo fortemente nella possibilità di raggiungere i play off anche se mancano ancora dei punti per la salvezza".


Altri articoli in Galleria Rossonera


giovedì, 8 marzo 2018, 08:58

Espeche indica la strada: "Non adagiarsi sulla vittoria di Pisa"

Lo storico difensore rossonero parla dal finale di stagione: "Siamo una squadra dai due volti. Uno come quello visto proprio a Pisa, l'altro come quello delle gare perse per errori banali. La morte di Astori? Quando succedono ad un tuo collega ti toccano da vicino anche se personalmente non lo...


martedì, 6 marzo 2018, 09:52

L'ex Brega: "Torno al Porta Elisa e ritrovo Espeche, un grandissimo ragazzo"

L'ex rossonero Brega, ora al Gavorrano, torna a giocare a Lucca la settimana dopo aver sconfitto il Pisa: "Sarà una partita difficile, anzi difficilissima perché la Lucchese è una squadra forte con giocatori di categoria superiore.



venerdì, 23 febbraio 2018, 16:24

Paluzzi: "L'ultima volta che espugnammo l'Arena Garibaldi..."

Il giornalista Massimiliano Paluzzi era dirigente rossonero l'ultima volta che la Lucchese battà il Pisa a domicilio con una doppietta di Noviello: "Lottavamo per la salvezza e dovevamo per forza fare risultato, ma nessuno si aspettava che i due gol venissero dal giovane attaccante Giorgio Noviello. Un’emozione strepitosa"


giovedì, 22 febbraio 2018, 13:15

Mingazzini: "E' il mio ultimo anno, voglio lasciare Lucca con un ricordo positivo"

L'esperto centrocampista rossonero parla del momento vissuto dalla squadra, ma anche delle prospettive, a partire dal derby: "Il Pisa è la peggior squadra da affrontare ma un risultato positivo e soprattutto una grande prestazione potrebbe essere la chiave di svolta della nostra stagione"