Galleria Rossonera

Mingazzini: "Pronto anche per l'Arzachena, se il mister vorrà"

mercoledì, 15 novembre 2017, 12:57

di diego checchi

Un Nicola Mingazzini in grande spolvero, quello che ha parlato ieri sera alla trasmissione “Parliamone Insieme”. Il centrocampista rossonero ha fatto capire molte cose sia su sé stesso che sulla squadra. Un’intervista da seguire che permette a tutti di capire anche lo spessore dell’uomo all’interno dello spogliatoio.

Allora Mingazzini, come sta fisicamente?

“Mi sento ancora bene e domenica scorsa penso di aver dato il mio contributo. Era un mese e mezzo che non giocavo da titolare e dopo un po’ si è fatta sentire la stanchezza. Comunque, se il mister vuole, sono pronto anche per la partita con l’Arzachena”.

Quest’anno ha giocato meno rispetto agli scorsi anni.

“È vero, ma bisogna anche dire che Damiani ha fatto molto bene, è un 1998 di grande valore e quindi è giusto che il mister abbia puntato su di lui. Il mio compito è quello di far crescere i giovani perché ho 37 anni e non posso pretendere di giocare tutte le partite. Adesso mi godo allenamento dopo allenamento e settimana dopo settimana senza pensare al futuro, cercando ovviamente di dare il mio apporto sia in campo che fuori”.

Cosa vede nel suo futuro?

“Non lo so. Con il direttore, quando nella scorsa estate ho firmato i contratto, ci siamo ripromessi di rivederci a fine stagione e di capire in quale modo posso dare il mio contributo e se posso farlo. Se le due volontà collimano ancora, non ho problemi a rimanere a Lucca, come giocatore o in altre vesti. Però ora penso al presente”.

Che tipo di avversario sarà l’Arzachena?

“Un avversario da prendere con le molle perché ha li stessi punti nostri e poi faremo un viaggio abbastanza lungo. Quindi il sacrificio sarà maggiore, ma andremo là per fare risultato”.

Come si trova a Lucca?

“Molto bene, questa è una città fantastica dove si vive senza problemi. Come squadra e come giocatori stiamo facendo di tutto per riportare la gente allo stadio perché sarebbe bello vedere un Porta Elisa pieno ogni domenica”. 


Altri articoli in Galleria Rossonera


giovedì, 29 novembre 2018, 22:45

Giordani: "Favarin ha alzato la voce per spronare la squadra"

L'ex allenatore del Bagni di Lucca parla del momento rossonero: "Non ho dubbi che la Lucchese si salverà e inizierà a fare risultati dalla partita contro l'Olbia. L'attaccante preferito? Sorrentino: domenica sarà decisivo. Anche gli altri hanno dimostrato di avere qualità ma in lui vedo qualcosa in più"


venerdì, 23 novembre 2018, 08:18

Baraldi: "Lucchese, vai a Busto per vincere, ma non sarà una gara facile"

L'ex difensore rossonero, nato a due passi da Busto Arsizio, analizza la partita di domenica con la Pro Patria: "E' una squadra scorbutica da affrontare, piena di giovani ma con qualche elemento di esperienza che può fare la differenza. Non sarà, a mio avviso, una partita spettacolare"



giovedì, 15 novembre 2018, 12:27

Scandurra: "Salvarsi sarà un'impresa, ma la Lucchese ce la farà"

L'ex attaccante rossonero ripercorre le sue tappe nella Lucchese: "Tornare a Lucca è come tornare a casa. Sono arrivato a Lucca nel 1996 e ho fatto tutto il settore giovanile nella Lucchese. Sono diventato calciatore professionista con questa maglia. É la piazza a cui sono più legato"


venerdì, 9 novembre 2018, 07:50

Di Masi: "Domenica sarò al Porta Elisa a sostenere i rossoneri"

L'ex portierone rossonero parla del derby: “Il Pisa a livello di organico è sicuramente strutturata meglio ma la Lucchese in questo momento ha grande entusiasmo: vincere un derby dà grandi energie emotive ed i ragazzi di questo gruppo se lo meritano"