Galleria Rossonera

Mister Giordani: "Grosseto solo un incidente di percorso"

giovedì, 26 ottobre 2017, 17:11

di diego checchi

"Sono rimasto colpito dal lavoro che sta facendo mister Lopez e dall'intensità che chiede ai suoi giocatori e quello di Gavorrano secondo me è stato solo un incidente di percorso." Queste sono le prime parole di Alessandro Giordani ex tecnico di società dilettanti tra cui il Bagni di Lucca e che ora guarda il calcio da osservatore e per divertimento. 

La sconfitta di Gavorrano è ormai alle spalle? 

"Spero proprio di sì. Non mi aspettavo una sconfitta del genere soprattutto priva di contenuti da parte dei rossoneri, ma sono proprio le partite contro avversari come il Gavorrano le più difficili da preparare ed affrontare".

Come si fa a battere la Carrarese?

 "La Carrarese è una squadra molto forte che non sarà facile da affrontare, sgombriamo il campo da ogni equivoco. Ha giocatori importanti in tutti i reparti  ed un allenatore esperto come è Silvio Baldini. I rossoneri dovranno mettere in campo quell'intensità che l'ha contraddistinta fino a prima della gara contro il Gavorrano dove le prestazioni comunque ci sono sempre state e sono convinto che anche domenica la squadra rossonera a livello caratteriale e di prestazione non deluderà. Con questi due ingredienti la vittoria sarà certa". 

Lei ha visto lavorare la Lucchese sin da inizio stagione: dove può arrivare questa squadra?

 "Se Lopez ed Obbedio potranno continuare a lavorare in piena autonomia sono convinto che la salvezza è ampiamente a portata dei rossoneri. Dopodiché credo che con un uomo come Lopez al comando ci sarà da divertirsi e la Lucchese darà filo da torcere a tutti". 

Dopo la Carrarese ci sarà un mese di novembre molto impegnativo come vanno gestite partite così ravvicinate fra campionato e coppa Italia?

 "La cosa fondamentale oltre a recuperare energie fisiche è quella di rigenerare quelle mentali che sono ancor più importanti. Ma anche qui mi sento di avere piena fiducia nelle capacità di Lopez che fin ora è stato maestro nel entrare prima nella testa e poi nel cuore dei suoi ragazzi".

Per la Lucchese esiste un problema del gol? 

"Se una squadra non avesse dei limiti allora avrebbe già vinto il campionato. Questo per dire che ogni squadra ne ha di suoi ed in certe fasi della stagione si evidenziano più o meno. In questo momento un limite dei rossoneri può essere proprio questo ma chissà che continuando a lavorare non arrivi anche il momento in cui sarà più semplice buttare la palla dentro." 

Si aspetta tanto da Del Sante? 

"In realtà è un giocatore che sto scoprendo adesso sul quale Obbedio in primis ha fatto una scommessa e siccome ho grande stima nel direttore spero che questa scommessa venga vinta".


Altri articoli in Galleria Rossonera


sabato, 19 maggio 2018, 17:05

Play off, Giovannini: "Catania, Trapani, Pisa e Alessandria favorite"

Il direttore generale del Pontedera, che ha rinnovato il suo contratto con la società granata, fa le carte agli spareggi per la serie B: "E' un terno al lotto, si è già visto anche in regular season che si può vincere e perdere con tutti.


giovedì, 5 aprile 2018, 18:31

Russu, l'ex di turno: "Arzachena, squadra ostica e scorbutica"

L'esterno che ha scontata la squalifica parla della sua ex squadra: "Il mister non dà mai riferimento agli avversari. L'ultima partita hanno giocato con il 4-1-4-1 modulo che non avevano mai provato ma mister Giorico preferisce giocare con il 4-3-1-2"



giovedì, 8 marzo 2018, 08:58

Espeche indica la strada: "Non adagiarsi sulla vittoria di Pisa"

Lo storico difensore rossonero parla dal finale di stagione: "Siamo una squadra dai due volti. Uno come quello visto proprio a Pisa, l'altro come quello delle gare perse per errori banali. La morte di Astori? Quando succedono ad un tuo collega ti toccano da vicino anche se personalmente non lo...


martedì, 6 marzo 2018, 09:52

L'ex Brega: "Torno al Porta Elisa e ritrovo Espeche, un grandissimo ragazzo"

L'ex rossonero Brega, ora al Gavorrano, torna a giocare a Lucca la settimana dopo aver sconfitto il Pisa: "Sarà una partita difficile, anzi difficilissima perché la Lucchese è una squadra forte con giocatori di categoria superiore.