Detto tra noi


Detto tra noi

Promettere uno e fare tre

giovedì, 7 giugno 2018, 18:47

di fabrizio vincenti

Pensavamo di averle viste tutte. E invece no. Non c'è mai fine ai colpi di scena, almeno in casa rossonera, dove le cose semplici non sono mai piaciute. Ma, alla fine, nonostante i colpi di coda finali, il passaggio di proprietà della Lucchese è andato in porto. Tra veleni, posizioni sconcertanti anche da parte di media locali che hanno giocato al massacro, senza ritegno. Lasciando ancora una volta un cumulo di macerie, perché, ecco l'ennesimo danno creato, il passaggio di proprietà è finito per diventare un'occasione per dividere e per generare sconforto, voglia di mollare tutto. Qualcuno si maschera dietro il diritto di cronaca, a noi è parsa solo una squallida campagna stampa condita in molti casi da affermazioni smentite dai fatti. A partire da quelli che sono usciti e usciranno sull'operazione e sui conti reali della Lucchese. Ci fermiamo qui. Anzi, aggiungiamo, pensando anche a qualche socio lucchese che si è comunque dannato l'anima in questi anni, all'occasione persa per dare vita a una compagine societaria davvero lucchese. Radicata sul territorio con una proprietà diffusa. E' stato un sogno in cui molti hanno creduto ma che si è sciolto come neve al sole lo scorso anno quando, nell'incapacità di attirare nuove forze, tutto il peso è finito sulle spalle di Moriconi. La Lucchese ai lucchesi è finita a luglio scorso, quando, non a caso, sono iniziate le voci di imprenditori o personaggi di ogni risma provenienti da fuori. Tutto questo lo diciamo senza dimenticare che se i soci uscenti hanno totalmente fallito nella...


Detto tra noi

Avete mai comprato un'auto usata?

mercoledì, 23 maggio 2018, 20:55

di fabrizio vincenti

E' destino che la Lucchese e i suoi tifosi siano un passo avanti rispetto a tutti. A memoria non ricordiamo un passaggio societario che si incarta poco dopo che le parti sono uscite belle sorridenti da uno studio notarile, avendo messo tutto (o quasi) nero su bianco. Senza facili autocommiserazioni, capiamo perfettamente lo stato d'animo dei tifosi. In una frase sola: un se ne pole più; tradotto dal vernacolo: non se può più. Verissimo. Ma il momento delicato, a nostro avviso, non deve impedire di ricostruire cosa sta accadendo. Gazzetta Lucchese ha avuto il merito di rendere pubblico il contratto di vendita, dopo una marea di voci, spesso teleguidate, che hanno contribuito e continuano, con sconcertante puntualtà, a avvelenare i pozzi. Ecco, bene ripartire da lì. Da quel contratto. Perché ci può aiutare a chiarire quanto sta succedendo. La vendita per 600mila euro, oltre all'accollo dei debiti per 945mila euro, doveva concretizzarsi entro tempi precisi e era subordinata a due clausole: la presentazione della fideiussione da 200mila euro da parte di Moriconi e il pagamento entro sette giorni dalla data di presentazione della stessa dei 600mila euro. La prima condizione si è concretizzata, la seconda no. Dunque Grassini, che sostiene di aver bloccato il bonifico dopo aver verificato nuove e consistenti voci di debito, non ha rispettato...


Pagina: « 1 2 di 2 totali

Ultime notizie brevi


martedì, 18 settembre 2018, 08:22

Procura federale, deferite Cuneo e Arzachena

A seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., il procuratore federale ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare l’Arzachena, il Cuneo, la Juve Stabia e il Siracusa. Le quattro società e i rispettivi dirigenti sono stati deferiti per non aver presentato la fideiussione nei tempi previsti.


lunedì, 17 settembre 2018, 23:36

Prima dei campionato, vincono Pisa e Dentella

Esordio positivo in campionato per Pisa e Entella che si aggiudicano le gare del lunedì sera. Ecco i risultati:



lunedì, 17 settembre 2018, 21:24

Collegio di Garanzia del Coni, il 21 settembre nuova udienza

Dopo il pronunciamento del Tar del Lazio, che ha sospeso il suo provvedimento, ecco che il collegio di Garanzia del Coni torna a riunirsi per riesaminare i ricorsi dell cinque squadre che chiedono di essere ammesse in serie B. L'udienza si terrà il 21 settembre.


lunedì, 17 settembre 2018, 18:24

Post Lucchese-Arezzo, tifose amaranto denunciano aggressione alla loro auto

Come riportato dal sito www.amarantomagazine.com, a fine Lucchese-Arezzo, secondo quanto denunciato da alcuni tifosi ospiti, un gruppo di supporter rossoneri, all'altezza dell'istituto Carrara, è entrato in contatto con alcune macchine di ospiti che stavano rincasando. A farne le spese, un'auto di tifose di Arezzo, tra cui un'anziana signora, che hanno...