Detto tra noi

Vogliamo bene a chi vuol bene a Lucca sportiva. Come l'Atletica Virtus

lunedì, 11 marzo 2019, 20:05

di fabrizio vincenti

Commentare la gara dei rossoneri a Pisa rischia di essere un semplice esercizio di retorica. Troppo commovente quanto abbiamo visto ancora una volta, troppo stridore con la vicenda societaria e i suoi protagonisti. Sta di fatto che i rossoneri e i tifosi hanno ancora una volta dato una lezione. Prima di tutto alle istituzioni, che hanno convocato tre commissioni, due a vuoto e qualcuno dovrebbe spiegare il dietrofront del sindaco revisore Romani, che prima accetta l'audizione davanti alla commissione comunale speciale sulla Lucchese – e diciamo accetta perché l'alternativa è che sia stato convocato al buio dalla commissione stessa, senza concordare la presenza – e poi si tira indietro con motivazioni risibili. O quantomeno che potevano tranquillamente essere rese note già dalla metà della scorsa settimana. Ovvero da quando la commissione è stata ufficialmente convocata. Commissione che, bene ricordarlo, ha impiegato due settimane per farsi dare buca prima da Arnaldo Moriconi e poi dal sindaco revisore. Giudicate voi l'utilità. 

Ma non di questo vogliamo parlare, e nemmeno della straordinaria mobilitazione dei tifosi che hanno messo mano ancora una volta al portafoglio per garantire un pizzico di condizioni più dignitose ai giocatori rossoneri: a proposito, quando un versamento da parte di tutto il consiglio comunale come segno, anche simbolico, di vicinanza? Siamo fiduciosi, sempre che non giochi loro un brutto scherzo la tempistica. Servirebbero subito, insomma. Non con i tempi con cui la politica ha abituato a elaborare proposte e risposte. Basti pensare che il sindaco Tambellini, solo nei giorni scorsi, ha risposto, di fatto senza dire nulla, quasi allargando le braccia, un gesto in cui talvolta eccelle, a una interrogazione di Fabio Barsanti sul mancato ampliamento della capienza del Porta Elisa nella gara interna con il Pisa. Avete letto bene: è passato un girone di campionato prima che arrivasse una risposta. Ma non di questo vogliamo parlare. Motivi per tediarci ne abbiamo a bizzeffe, purtroppo.

A regalare un pizzico di sorriso ci ha pensato l'Atletica Virtus Lucca, una realtà che ha fatto la storia dello sport da queste parti. Bene, la Virtus, sabato scorso, sul suo profilo Facebook ha postato una nostra foto del derby, con i rossoneri che a fine partita esultano sotto i tifosi giunti da Lucca, con questo commento: "Quando un gruppo coeso, un gruppo con personalità ma soprattutto valori tiene alto il nome di Lucca nonostante tutto e tutti. Oggi non festeggiamo il risultato sportivo ma il risultato di uno staff e di una squadra che incarnano i veri valori dello sport. GRAZIE!!! Un esempio per tutti coloro che amano il vero sport. FORZA LUCCA SPORTIVA E ... SVEGLIA LUCCA IMPRENDITORIALE CHE TROPPO SPESSO DA SEMPRE LASCIA A SE STESSO OGNI TENTATIVO DI FARE SPORT, DI QUALSIASI GENERE, NELLA NOSTRA CITTÀ!". Uno splendido pensiero, purtroppo non frequente. Quasi che si debba lavorare a compartimenti stagni. Un pensiero che facciamo nostro. Che sogno avere una polisportiva dal nome Lucchese! Forza Atletica Virtus, forza Le Mura, forza Rugby Lucca, forza CMB Lucca. Forza tutti coloro che rappresentano la città con i suoi colori. E forza, prima di tutto, Lucchese. Che ne incarna la storia. Se lo mettano in testa e portino rispetto. Prima di tutti tanti di quei personaggi chiamati imprenditori locali. O forse semplicemente, miseramente, prenditori. 


Altri articoli in Detto tra noi


domenica, 19 maggio 2019, 15:47

Chi li ama, li segua

Quanti avrebbero firmato (anche con il sangue) un 2-0 per i rossoneri nella gara di andata del primo turno play out contro il Cuneo? Crediamo parecchi, e noi siamo tra quelli. I piemontesi, bene non dimenticarlo, hanno dato vita a un campionato da alta classifica, hanno a disposizione una rosa...


domenica, 5 maggio 2019, 10:31

Continuare a sognare. E a crederci

Da cosa possiamo iniziare? Da quelle due splendide bambine che hanno composto un cartoncino ai rossoneri con su scritto "comunque vada, grazie ragazzi?" e lo mostravano orgogliose in compagnia dei genitori? O da Mattia Lombardo che conscio della difficoltà del momento, alla vigilia della gara posta sul suo profilo un...



sabato, 27 aprile 2019, 22:37

Ne abbiamo avute di occasioni. Perdendole, non rimpiangerle, non rimpiangerle mai

Scorrono le note di Franco Battiato e della sua "La stagione dell'amore", mentre rientriamo dall'ennesima sbandata calcistica. La Lucchese è ancora viva, ma il pensiero di poter vivere una giornata di sorrisi, non più trattenuti nella gabbia dorata dei sogni, si è di nuovo scontrato con la dura realtà.


sabato, 20 aprile 2019, 17:23

Buona Pasqua a tutti, meno uno

Verrebbe da scrivere e dire tanto. Verrebbe da tornare sulla vicenda della fideiussione, sulle assicurazioni che come dice qualcuno "uscivano dai muri", più prosaicamente da continui contatti telefonici che hanno contribuito a creare una realtà che non esisteva e che era anzi opposta.