Detto tra noi

Nuovi ingressi, è tempo di dare segnali chiari

mercoledì, 5 luglio 2017, 19:20

di fabrizio vincenti

Bene. Bravi. Bis. La Lucchese e i suoi dirigenti hanno, nei tempi previsti, presentato la fideiussione indispensabile per l'iscrizione al prossimo campionato. Un atto fondamentale, reso ancora più complesso dalle normative attuali che mirano a selezionare le società iscritte alla Lega Pro. Il resto della documentazione, come noto, era stato presentato nei giorni scorsi. Un successo e un merito che vanno ascritti a una compagine che in larga parte è composta prima di tutto da tifosi. E si vede. 

Abbiamo atteso questo fondamentale passaggio dell'iscrizione, e prim'ancora quello che ha visto la Lucchese e tutti noi sognare nei play off, prima di sottoporre alla vostra attenzione alcune questioni. Ci riferiamo, in primis, alla vicenda, un romanzo a puntate, dell'ingresso dei nuovi soci. "Dovrebbero entrare alcuni nuovi soci, alcuni di Lucca altri no. Chiaramente manca ancora la formalizzazione del nero su bianco", così parlava, il 5 febbraio scorso Marco Gonzadi. Il dirigente rossonero, peraltro in buona compagnia, non faceva che ripetere un concetto da tutti espresso: i nuovi soci sono dietro l'angolo. E se ancora non sono arrivati, è per colpa della presenza, ancora aleggiante, di Andrea Bacci. 

Sono passati mesi. Dall'inverno siamo arrivati alla primavera. E da questa all'estate. Anzi, anche questa stagione è entrata nella fase calante, visto che il giorno più lungo dell'anno è ormai alle spalle. Nel frattempo si sono reiterate le dichiarazioni di ingresso, puntualmente non concretizzate. Senza parlare, seconda vicenda, dell'incontro con il sindaco Tambellini e altri primi cittadini della Piana, anch'esso avventuo a inizio anno e di cui abbiamo perso gli sviluppi. Si è parlato della concessione di un parcheggio esterno allo stadio, di individuare nominativi da far entrare in società, di clausole per la convenzione da ricalibrare. Si è parlato anche di un centro sportivo a Capannori. Solo propaganda, l'ennesima, elettorale? 

Sino a poco tempo fa si è sentito parlare di piano A e di piano B, ovvero di un'ipotesi di cessione del pacchetto di maggioranza, a nostro avviso solo aleaotoria, visto che nel frattempo erano stati giustamente riconfermati Obbedio e Lopez, una scelta impensabile nel caso di cessione di maggioranza della società, e di ingressi di piccolo taglio. A distanza di tempo, bene dirlo senza equivoci, non è ancora entrato un imprenditore. Né locale, né di fuori Lucca. E nel frattempo Lucca United, ma si potrebbe dire anche di altri, sta dissanguandosi per ottemperare ai suoi impegni, presi nella convinzione che fossero per un limitato periodo di tempo. Perché? Perché un travaglio così lungo per poi, magari, far entrare soggetti disponibili a sganciare pochi euro? Forse perché la Lucchese, purtroppo, non è ancora appetibile? O per quale altro motivo? O non c'è unanimità suoi nomi da far entrare? Sei mesi per far posto (minimo) a qualcuno ci paiono davvero tanti. Anzi, troppi. Ci auguriamo chehe lugllo sia il mese giusto. 


Altri articoli in Detto tra noi


lunedì, 6 agosto 2018, 20:37

Non basta far rotolare un pallone

Vedere la grinta con la quale il gruppo a dir poco improvvisato di mister Favarin ha affrontato la prima gara della stagione ha colpito un po' tutti. E reso giustizia non solo a un allenatore che siamo certi venderà ancora più cara la pelle di quanto è abituato a fare...


sabato, 28 luglio 2018, 10:10

E' un filmeee!

E' un filmeee! Quante volte avete, abbiamo, sorriso alla visione del simpatico spot pubblicitario di una nota azienda della Piana? Uno slogan che è divenuto leggenda, ripreso, riadattato per ogni situazione paradossale, passato di bocca in bocca quando c'è stato da commentare l'incommentabile, quando la situazione è a metà tra...



martedì, 17 luglio 2018, 06:47

E ora, niente scherzi

Il migliore commento alla giornata folle che ha permesso di presentare a un metro dal baratro la domanda per ricorrere contro la mancata iscrizione è stato quello di chi ha scritto: "almeno non ci si annoia mai". Vero. Di certo i tifosi della Lucchese non si annoiano. Soffrono a getto continuo.


domenica, 8 luglio 2018, 07:35

La rabbia e l'orgoglio

Pochi giorni e la Lucchese sarà scomparsa, ancora una volta, dall'orizzonte calcistico nazionale. Un epilogo che lascia senza parole, senza fiato, senza forze. Eppure già dalla prossima settimana lo scenario che si materializzerà sarà questo dopo che la sceneggiata messa in piedi da una persona che dovrebbe solo tenere fisso...